bannerFigliomeniFDI

Comune, Figliomeni (FdI): "Raggi dal Grande Fratello alle giunte oscurate?"

Dov’è finito il vecchio M5S duro e puro che portò alle dirette streaming anche degli incontri più riservati, come la famosa riunione tra Beppe Grillo e Renzi

Dal Grande Fratello sognato in campagna elettorale, il M5S sembra essere tornato sulla terra. Nel giorno dell’insediamento di Sindaco e Giunta capitolina, ecco che alcuni capisaldi sui temi della trasparenza iniziano a venire meno. Il vecchio M5S duro e puro che portò alle dirette streaming anche degli incontri più riservati, come la famosa riunione tra Beppe Grillo e Renzi, sembra essere già svanito nel nulla. La Raggi prima annuncia le dirette dall’Aula Giulio Cesare, servizio seppur a singhiozzo comunque già attivo da tempo, e delle sedute di Commissione, ma dimentica totalmente di citare le riunioni di Giunta. Qualcuno gli ha consigliato di adeguarsi alla prassi consolidata? Bene ha fatto Giorgia Meloni a farlo presente già durante il primo consiglio ma gli impegni in campagna elettorale vanno mantenuti e ricordo che c’era chi, come il consigliere del M5S Pietro Calabrese, aveva addirittura annunciato una telecamera mobile sempre accesa a fianco almeno del Sindaco, il che significa trasparenza totale in ogni sua funzione pubblica” così in una nota Francesco Figliomeni, consigliere comunale di Roma di Fratelli d’Italia.

Decoro, Figliomeni (FdI): “Raggi fermi giungla risciò. Basta annunci serve rinnovo ordinanza"

Basta una passeggiata per le vie del Centro Storico per accorgersi delle condizioni in cui versa la Capitale ostaggio di chiunque voglia trarre un profitto personale in violazione di Leggi o autorizzazioni. In quest'ottica riteniamo doveroso richiamare l’attenzione del sindaco Raggi sul fenomeno sempre più incontrollato dei risciò incoraggiato dalle coperture politiche ricevute dall’ex amministrazione Marino e che ha dato spazio ad un’alternativa di trasporto abusiva nelle principali aree storiche ed archeologiche dell’Urbe, penalizzando di fatto gli operatori regolari del TP non di linea ” lo dichiara in una nota il consigliere di Roma Capitale per Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni.

Roma, Figliomeni (Fdi): Minenna e la carriera lampo in Consob, la Raggi che dice?

(AGENPARL) – Roma, 14 lug 2016 – Nel 2010 il Senatore Elio Lannutti presentò al Presidente del Consiglio dei ministri una interrogazione a risposta orale sui punti oscuri relativi alle carriere lampo in Consob.

Il dott. Minenna è già alle prese con la sua incompatibilità tra Assessore al Bilancio e alle partecipate di Roma Capitale e dirigente Consob, ma c’è un altro aspetto che ha colpito la nostra attenzione per cui chiediamo chiarezza al sindaco Raggi, portabandiera di un movimento che da sempre promette di premiare i migliori e favorire un sistema meritocratico.

Il palazzo città-stato in balìa dei nordafricani

Circa 500 nordafricani, perlopiù eritrei e somali, occupano illegalmente un palazzo di sette piani dove regna la sporcizia e l'illegalità con locali commerciali aperti abusivamente e dove sono stati riscontrati vari casi di scabbia

Roma, 14 lug 2016 - Un hotspot abusivo nella periferia romana. Un intero palazzo autogestito da rifugiati. Lo stabile - che si trova in via Collatina nella periferia est di Roma - da un decennio è stato abbandonato dalle istituzioni e dai proprietari. E così è diventato una vera e propria città-stato governati dagli stessi abitanti. Siamo Tor Sapienza, dove nell’autunno 2014 sono scoppiati gli scontri tra migranti e residenti.

Qui è stato messo di tutto e di più, dai centri d’accoglienza ai campi rom, e il tessuto sociale non è stato fatto dai cittadini ma dalla politica”, spiega Roberto Torre, presidente del Comitato di quartiere, mentre ci accompagna a vedere quella che si potrebbe tranquillamente definire ‘una città nella città’.

Comitato elettorale

  • Roma
    via dei Castani 82 - 00172 Roma

Contatti

  • Tel. 06/2314274
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.