grazieFigliomeni

ROMA, SANTORI – FIGLIOMENI (FDI): “MUSULMANI INVADONO PIAZZALI, GARAGE E AREE VERDI”

Autorizzazioni date in tutta Roma e provincia non c’è sicurezza. Però ad Anzio e Nettuno, con Gentiloni e Draghi, arriva l’Esercito 

“Abbiamo giustamente negato il Colosseo, luogo simbolo della nostra città, ma nonostante la Capitale ospiti la Moschea più grande d’Europa ci ritroviamo tra Roma e provincia luoghi invasi dalla preghiera islamica per la Festa del sacrificio di Abramo.

Parchi giochi, aree verdi, piazze, cantieri e addirittura parcheggi di scambio di fronte alle stazioni, sono il teatro dell’invasione di interi gruppi di preghiera, che rendono inaccessibili queste zone. Una vera e propria invasione che riteniamo inammissibile: è da stamattina che continuiamo a ricevere foto, video, proteste e segnalazioni da cittadini indignati: si va da Largo Ravizza a Monteverde fino ad arrivare al parcheggio della stazione FS di Lavinio ad Anzio, inutilizzabile dai tanti pendolari della zona, passando per Via Alò Giovannoli e Via Mario Baratta a Prenestino fino a Ostia nella pineta Acqua Rossa passando per Piazza Zama e la Magliana. A breve altre piazze come Largo Preneste saranno invase da questa enorme preghiera musulmana che coinvolgerà tutta la Regione Lazio. Addirittura all’interno dei cantieri stiamo assistendo a un’occupazione sistematica che sta inibendo servizi pubblici in favore della cittadinanza. Chiederemo di conoscere le motivazioni di chi ha autorizzato tutto questo inaccettabile e insicuro carosello”, così denunciano in una nota Fabrizio Santori e Francesco Figliomeni, consiglieri regionale Lazio e comunale di Roma di Fratelli d’Italia.

“La questione che inquieta è la mancanza di sicurezza, in questo momento di allarme terrorismo, che non può essere garantita pienamente quando queste manifestazioni si moltiplicano su tutto il territorio. Sicurezza che invece viene garantita ad Anzio e Nettuno, alla sagra della Tellina, dove dal 25 agosto entrambi i comuni sono presidiati non solo dalle tradizionali forze dell’ordine operative sul territorio ma anche dall’Esercito italiano. Naturalmente la scelta non è casuale e non è rivolta alla sicurezza dei residenti ma piuttosto al Premier Gentiloni e al Presidente della Bce Mario Draghi, entrambi villeggianti tra Anzio e Nettuno” concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia.

Comitato elettorale

  • Roma
    via dei Castani 82 - 00172 Roma

Contatti

  • Tel. 06/2314274
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Follow Us